Homepage  I percorsi  |  Storia e cultura  |  Galleria foto   Prossimi eventi |   Contatti |    Links |  





CONSULTA RNMS DEL 08 MARZO 2003
              
                          

Resoconto della Consulta della Riserva Naturale del Monte Soratte

Il giorno 8 marzo 2003 si è riunita la Consulta della Riserva del Monte Soratte, alle ore 17.00 presso la “Sala delle Bettine” nell'ex Monastero di Santa Croce a Sant'Oreste.
Erano presenti:
Il Sig. Giovanni Fidanza - assessore del Comune di Sant’Oreste alla Riserva
Il Sig. Zozi Francesco – presidente della Proloco di Sant’Oreste
L’Associazione Avventura Soratte
Il Sig. Claudio Danieli – comandante dei Vigili Urbani di Sant’Oreste
Erano assenti: il Sig. Stefano Pucci della Legambiente di Rignano Flaminio, i volontari della Protezione Civile di Sant’Oreste, il Circolo Cacciatori di Sant’Oreste.

Il comandante dei Vigili Urbani inizia il dibattito mettendo in risalto il grande flusso turistico presentatosi negli ultimi giorni a Sant’Oreste, poi si scusa e lascia la riunione essendo impegnato dal servizio d’ordine di sua competenza.

La riunione prosegue con un dibattito sulla politica turistica dell’Amministrazione comunale di Sant’Oreste e sulle scarse risorse economiche a disposizione per far fronte al forte incremento di visitatori delle ultime settimane. L’Associazione Avventura Soratte fa presente che la parte di sua competenza si è svolta regolarmente rendendo fruibile ai visitatori il centro informazione presso la Proloco di Sant’Oreste ed il centro di informazione presso la chiesa di San Silvestro sul Soratte nelle modalità ed orari stabiliti con l’Ente Gestore della riserva. Il Presidente della Proloco mette in evidenza la necessità di creare un assessorato al turismo.

L’Assessore alla Riserva informa l’assemblea della possibilità di trasferire il casotto di legno - ora sito in Piazza Mola a Vento – sul Monte Soratte, quindi la necessità di trovare un luogo adatto per la futura collocazione. L’Assessore rende noto degli ultimi sviluppi relativamente al piano di assetto dell’Ente Gestore ed alla collocazione da parte della Regione Lazio, del Monte Soratte tra i SIC, cioè Siti di Interesse Comunitario cioè designati come zone speciali di conservazione in applicazione della Direttiva Comunitaria. A tal proposito l’Assessore informa di un probabile ricorso da parte del Comune di Sant’Oreste al fine di far rispettare la perimetrazione proposta dal consiglio comunale all’Ente Gestore ed ai responsabili del piano di assetto. Il resto dei presenti manifesta delle riserve riguardo questa decisione.
L’Assessore rende noto ai presenti la proposta di creare un Comitato di salvaguardia degli eremi del Soratte. I dettagli verranno comunicati nella prossima riunione di Consulta. L’assemblea loda l’iniziativa facendo anche presente che secondo una nota vescovile l’eremo di Sant’Antonio e l’eremo di Santa Lucia non sarebbero di appartenenza della Curia. L’Assessore informa l’assemblea della prossima inaugurazione del museo della riserva del Soratte che avverrà il 25 marzo 2003 con la presenza di Autorità dell’Amministrazione Provinciale e Regionale.

Viene posto in evidenza la necessità di aprire taluni luoghi turistici, in particolare il Palazzo Caccia Canali, ai visitatori con un servizio di informazione turistica e di esposizione della croce di bosso.

Prima della conclusione della riunione i presenti ricevono la visita del Sindaco di Sant’Oreste e del consigliere Salvucci, di passaggio dopo un precedente impegno. Viene brevemente fatto un resoconto delle discussioni precedenti. Il Sindaco informa l’assemblea che alla data odierna il Palazzo Caccia Canali non è abbastanza presentabile in quanto soggetto a lavori in corso per il completamento del museo, però, dopo l’inaugurazione che avverrà il 25 marzo verrà preso in considerazione il progetto di rendere visitabile ai turisti la croce di bosso con un servizio di informazione turistica, servizio che potrà essere affidato all’Associazione Avventura Soratte. Riguardo agli eremi il Sindaco informa che ci sono delle altre problematiche da prendere in considerazione e la lettera vescovile non è sufficiente affinché il comune possa venire in possesso degli eremi di Sant’Antonio e Santa Lucia.
Il consigliere Salvucci inoltre informa l’assemblea della visita avvenuta nella mattinata da parte Professor Baldini dell’Università della Tuscia e del suo gruppo di lavoro, accompagnati nella riserva del monte Soratte per un sopralluogo sulle emergenze forestali da prendere in considerazione in previsione di un incarico da parte degli organismi competenti (Comune e/o Provincia). L’emergenza forestale, di riforestazione e rimboschimento appare grave, soprattutto per quanto riguarda i lecci secolari lungo la strada che porta alla cima del Soratte. Necessita un intervento professionale anche per recuperare aree degradate nelle zone limitrofi della riserva del Soratte.

La riunione si chiude dando appuntamento alla prossima consulta a data da definirsi, comunque dopo il 25 marzo 2003, data dell’inaugurazione del museo.



tutte le fotografie copyright © Carlo Portone

sito ottimizzato alla risoluzione di 1024x768 pixel