Homepage  I percorsi  |  Storia e cultura  |  Galleria foto   Prossimi eventi |   Contatti |    Links |  





CONSULTA RNMS DEL 17 LUGLIO 2004
              
                          

Resoconto della riunione della Consulta della Riserva Naturale del Monte Soratte

Sabato 17 Luglio 2004 si è svolto l’incontro della Consulta della Riserva Naturale del Monte Soratte presso i locali dell’ex monastero di Santa Croce a Sant’Oreste.

Erano presenti:
Il Sig. Mario Segoni - Sindaco del Comune di Sant’Oreste e delegato alla Riserva;

Il Sig. Umberto Pessolano – Consulente scientifico del Museo Naturalistico della Riserva del Monte Soratte;

Il Sig. Francesco Zozi – Associazione Proloco di Sant’Oreste

L’Associazione Avventura Soratte

All’incontro è stato invitato il Sig. Giovannelli Paolo, frequentatore assiduo della Riserva come sportivo e collaboratore nel tracciare i sentieri della Riserva.

Il delegato alla Riserva Mario Segoni apre la discussione illustrando e mettendo al corrente i convenuti sullo stato dei lavori sui seguenti punti: piano socio economico, patto per l’ambiente, lavori antincendio sul versante est del Soratte.

Punti già messi in evidenza nel corso delle ultime riunioni della consulta. Informa inoltre i presenti che presenterà al prossimo Consiglio della nuova insediata Amministrazione comunale il rinnovo e aggiornamento dei membri della Consulta della Riserva Naturale del Monte Soratte.

Il Sindaco comunica che la Regione Lazio ha stanziato un finanziamento di 500.000,00 Euro per lavori sul Palazzo Caccia Canali, sede del Museo.

In particolare sono previsti lavori di recupero del sottotetto da adibire a laboratori didattici e di restauro, lavori di rifacimento della facciata antistante la piazza, oltre al recupero di parte dei locali sotto la biblioteca.

La Proloco propone un sistema di controllo delle sale superiori del museo attraverso un sistema di telecamere a circuito chiuso.

La Proloco inoltre propone di utilizzare alcune stanze del museo da adibire a pinacoteca: recuperando tutti i quadri locati negli uffici comunali; e museo di arte sacra: utilizzando gli arredi liturgici situati all’interno della chiesa di Santa Croce.

Il Dr. Pessolano mette in evidenza il problema della donazione da parte di privati dei reperti archeologici ritrovati nel nostro territorio incaricandosi di contattare al più presto i competenti Servizi della Soprintendenza di zona.

A tale proposito la Proloco propone di recuperare i cippi funerari e le colonne ritrovati a Monte Cupellone e attualmente depositati nel sito archeologico di Lucus Feroniae. Il museo naturalistico potrebbe in questo caso essere trasformato anche in museo storico archeologico attraverso una proposta da inoltrare alla Regione Lazio.

Si rende urgente anche la realizzazione di un calendario di iniziative museali con date stabilite a partire già da Settembre riguardanti mostre concerti, convegni ed eventi d’accordo con il Dr. Pessolano, consulente scientifico del museo.

Per quanto riguarda le sale di Palazzo Caccia Canali, attualmente occupate dalla mostra di pittura dell’artista spagnola Sofia Gandarias si resta in attesa da parte della Provincia di Roma del trasferimento della mostra presso il Museo del Vittoriano a Roma.

Durante l’incontro si è discusso della donazione al museo da parte di un privato di tre attrezzi agricoli del secolo scorso che potrebbero arricchire le sale espositive: una biga, un carretto ed un voltareccio (aratro trainato da buoi). Il Sindaco proporrà la formazione di un Comitato di Gestione del museo da affiancare al consulente scientifico. Si propone di utilizzare i soldi dei matrimoni civili svolti all’interno del museo per la gestione del museo stesso.

Il Sindaco informa che i lavori di recupero della prima caserma all’interno della zona ex militare procedono secondo la normale tabella di marcia ed entro fine anno dovrebbero essere ultimati. L’incarico dell’apertura del cancello nella ex zona militare è stata affidata al Sig. Signoretti Teobaldo del Centro Anziani a titolo gratuito.

L’apertura è prevista tutti i giorni, compresi i festivi, dalle ore 8,00 alle ore 21,00.

L’Associazione Proloco e Avventura Soratte fanno presente la mancanza di informazione da parte dell’Amministrazione sui lavori che si stanno realizzando in questo momento in particolare quelli relativi all’acquedotto antincendio lungo il “percorso vita” e propongono un migliore servizio di divulgazione delle notizie da parte dell’Amministrazione comunale.

L’Associazione Avventura Soratte fa presente la necessità e l’urgenza di fornire di corrente elettrica e linea telefonica il centro informazioni situato in Piazza Mola a Vento.

Il Dr. Pessolano rende noto che l’ingresso della grotta di Santa Lucia sarebbe da monitorare continuamente in quanto sono presenti delle lesioni che potrebbero rivelarsi gravi e pericolose.

Durante la riunione si è messo in evidenza l’esigenza di riallacciare i rapporti istituzionale di gemellaggio con il paese di Begues all’interno del parco del Garraf. Il Sindaco informa che i delegati per questo tipo di rapporti sono i consiglieri Fidanza Daniele e Fortuna Stefano.

Il Sig. Giovannelli segnala l’urgenza di una tabellonistica all’interno dei sentieri e di una adeguata segnaletica sui tracciati. Informa inoltre della presenza di una assidua attività di speleologi all’interno della Riserva chiedendo se queste attività esplorative necessitano di autorizzazione da parte dell’ente gestore.

Avventura Soratte proponeva di evidenziare e migliorare il percorso verso l’eremo di San Sebastiano sul Monte Soratte per rendere fruibile ai visitatori anche questo sentiero.

Il sindaco propone una gestione della riserva direttamente con la Provincia di Roma.

La consulta si aggiornerà dopo la pausa estiva.

Sant’Oreste, 17 Luglio 2004


tutte le fotografie copyright © Carlo Portone

sito ottimizzato alla risoluzione di 1024x768 pixel