Homepage  |  I percorsi  |  Storia e cultura   |  Galleria foto   |  Prossimi eventi |   Contatti |    Links |  







 
CONVEGNO DEL 13 OTTOBRE 2001
                
              

Resoconto del Convegno sulla Riserva Naturale del Monte Soratte
"La Tutela ambientale come strumento di sviluppo economico"

Palazzo Caccia Canali
Sant'Oreste 13 Ottobre 2001


Sabato 13/10/01 nei locali del Palazzo Caccia Canali si è svolto il convegno organizzato dal Comune di Sant'Oreste - Assessorato alla Riserva del monte Soratte – sulla tutela dell'ambiente come strumento di sviluppo economico.

Sono intervenuti:
il Sindaco di Sant'Oreste (Mario Segoni),
l'Assessore alla Riserva Naturale del Monte Soratte (Lazzari Gianni),
il dirigente della Provincia di Roma (Carlo Angeletti),
i responsabili della Riserva Tevere-Farfa (Gallo-Andreucci),
l'ex Assessore all'Ambiente della Regione Lazio (Hermanin),
l'Associazione Avventura Soratte,
la Legambiente Flaminio,
i Sindaci ed Amministratori dei Paesi vicini e l'attuale Assessore alla Regione Lazio (Marco Verzaschi).

Interessanti le problematiche emerse durante il dibattito ad iniziare dall'intervento dell'Assessore Lazzari il quale ha illustrato i lavori svolti finora e quelli da realizzare all'interno della Riserva, come per esempio il recupero delle cave, la ristrutturazione delle caserme nella ex zona militare e la riacquisizione delle ex fabbriche di estrazione del calcare.

Il Sindaco di Sant'Oreste si è soffermato sulla possibilità di un allargamento della Riserva attraverso la creazione di un'area contigua, una sorta di corridoio ecologico con le Riserve Tevere-Farfa e della Valle del Treia.

Paolo Andreucci della Riserva Tevere-Farfa ha incentrato il suo intervento sulla necessità di considerare le Riserve Naturali come strumento atto a favorire la crescita e lo sviluppo usufruendo anche di finanziamenti da parte dell'Unione Europea, ed ha pubblicamente invitato il Comune di Ponzano Romano, presente al Convegno nella persona del Sindaco, a rivedere la sua politica ambientale e soprattutto il progettodi navigabilità del Tevere.

Ha inoltre proseguito ribadendo la necessita' di inserire i centri urbani all'interno delle aree protette e della loro gestione  a livello manageriale.

Carlo Angeletti ha esposto una serie di progetti per la valorizzazione e la fruizione del piano di assetto, ed anticipato che per la Riserva del Soratte tale piano di assetto sarà attuato nel breve periodo, inoltre ha reso noto l'apertura di uno sportello informativo della realizzazione del museo naturalistico ed altri progetti che prevedono la  ristrutturazione di altre due caserme all'interno della zona militare attraverso i finanziamenti UE nell'ambito dell'obiettivo II.

Ha inoltre informato i presenti del progetto di ristrutturazione della facciata di Palazzo Caccia-Canali e della soffitta dello stesso Palazzo cinquecentesco.

Inoltre ha reso noto della richiesta di un intervento di manutenzione straordinaria di circa 5,5 miliardi di lire da ripartire tra le aree protette gestite dal Provincia di Roma.

Per quanto riguarda la Riserva del Soratte ha anticipato che con parte di questi fondi potrebbe ripartire il progetto dell'orto botanico.

Il consigliere regionale Hermanin ha ribadito l'importanza di sostenere l'area protetta con entusiasmo e intraprendenza sia da parte degli Amministratori che della popolazione di Sant'Oreste, affermando che le migliori armi per difendere e far crescere la Riserva sono la volontà e l'entusiasmo di chi  vive all'interno di essa.

L'intervento dell'Associazione Avventura Soratte è stato incentrato sulle potenzialità della Riserva e sull'attività che l'associazione svolge all'interno dell'area protetta da circa cinque anni mettendo a disposizione la propria esperienza a favore dei turisti che non si limitano alla passeggiata in montagna, ma vogliono informazioni storiche, sull'ambiente e sul patrimonio archeologico che il Soratte conserva, concludendosi con la richiesta che il piano di assetto venga al più presto sviluppato e reso operativo.

Infine le dichiarazioni conclusive dell'Assessore Verzaschi che ha pubblicamente ringraziato il suo predecessore alla Regione per il lavoro svolto finora e apprezzato gli sforzi dell'Amministrazione santorestese  volti a far crescere la riserva del Monte Soratte.


 


                 

                 


            






                 
















         




                 






                 






                 

     





tutte le fotografie copyright © Carlo Portone

sito ottimizzato alla risoluzione di 1024x768 pixel